Pronostico Fiorentina – Dinamo Kiev con analisi

1 pessimo2 insufficiente3 sufficiente4 buono5 ottimo (nessun voto)

Con una rete a tempo scaduto Babacar regala alla Fiorentina un invidiabile match point da spendere nella gara di ritorno, tra le mura amiche. Il pareggio in casa ucraina sposta infatti l’ago della bilancia in favore del piatto viola, nella convinzione che al Franchi la Fiorentina eviterà di fornire ai propri tifosi altre delusioni come quelle recentemente patite nel doppio match di Coppa Italia contro la Juventus.

Questa volta non ci sarà Babacar infprtuatosi nell’ultimo impegno che potrà cambiare le sorti nel finale.

 

 

Pronostico Fiorentina vs Dinamo Kiev

La Dinamo nella gara d’andata ha confermato la sua tenuta difensiva e la pericolosità offensiva. Tuttavia, l’impressione è che il risultato dell’andata, per come maturato, sia stato infelice per la Fiorentina, che per 90 minuti ha cercato in tutti i modi di violare la porta avversaria, riuscendoci solamente con l’ultimo tentativo.

Il match di ritorno potrebbe essere ben diverso. I viola hanno la possibilità di gestire la gara senza avere l’ossessione di dover segnare il prima possibile (lo 0-0 garantirebbe il passaggio del turno agli uomini di Montella).

L’attenzione dovrà comunque essere molto elevata, visto che la squadra di Kiev ha più volte dimostrato una tenacia insospettabile, nelle occasioni più ardue.

Diamo comunque fiducia alla Fiorentina, puntando sull’1 casalingo e inquadrando Salah come favorito per la realizzazione di almeno una rete.
Il match

La Fiorentina ha ottenuto un pareggio meritato in casa della Dinamo Kiev grazie a una bellissima realizzazione di Babacar.

Dopo due sconfitte (Juventus e Napoli), i viola possono dunque tornare a sorridere e a porre le basi per un passaggio del turno che sarebbe alla portata della squadra di Montella, aprendo le porte per una doppia presenza italiana in semifinale.

 

I numeri

Così come avevamo già anticipato per la gara di andata, i numeri sembrano essere piuttosto confortanti per i viola, considerando che la Dinamo Kiev ha vinto solamente 2 volte nelle 19 partite fin qui disputate contro le squadre italiane (in una di queste occasioni la vittoria è maturata a tavolino). La Fiorentina mantiene invece l’imbattibilità contro le squadre ucraine, avendo vinto 5 volte, e pareggiato 4.

A conferma dell’importanza della rete di Babacar sul finale, il fatto che la Dinamo Kiev fino a quel momento aveva sempre vinto, in casa, in Europa League, segnando sempre almeno due gol.


PROBAILI FORMAZIONI

Fiorentina: Neto, Gonzalo Rodriguez, Badelj, Fernandez, Tomovic, Savic, Joaquin, Borja Valero, Alonso, Gomez, Salah.

Dinamo Kiev: Shovkovksiy, Silva, Dragovic, Vida, Khaceridi, Veloso, Sydorchuk, Rybalka, Gusev, Yarmolenko, Kravets.

Statistiche della gara d’andata.

Gara d’andata equilibrata, con la Fiorentina che avrebbe meritato almeno il pareggio ben prima della rete in extremis firmato dal subentrante attaccante.

Il possesso palla è stato leggermente in favore dei viola (53%), i quali hanno tirato ben 17 volte (10 i tiri degli ucraini) con scarsa previsione (3 tiri in porta, contro i 2 degli ucraini). Realizzati 423 passaggi (di cui 373 riusciti) contro i 339 passaggi (di cui 292 riusciti della Dinamo).

Gara tendenzialmente fallosa, con 28 falli complessivamente commessi dalle due squadre, e 7 cartellini gialli (4 attribuiti agli ucraini, 3 ai toscani).

Categorie:Europa League

Inserisci un commento

L'indirizzo mail non sarà pubblicato
Campi obbligatori indicati*