Scommesse US Open 2014

1 pessimo2 insufficiente3 sufficiente4 buono5 ottimo (nessun voto)

E’ il 4° torneo che chiude il Gran Slam, cmposto da 5 categorie: singolare maschile e femminile, doppio maschile, femminile e misto.

 

I tennisti favoriti sono quelli che principalmente prediligono il cemento, in quanto è questa la superifcie del Flushing Meadows Park di New York, ovvero il teartro della competizione.
 
Segui i consigli attraverso i nostri pronostici tennis e scommetti sul tuo tennista preferito. Noi cercheremo di evidenziare il bookmakers con le quote più alte per le scommesse Us Open!

 

AGGIORNAMENTO DEL 07/09/2014

E’ successo il miracolo agli US Open 2014! Kei Nishikori ha infatti sconfitto, contro ogni pronostico, il favorito numero uno del torneo Novak Djokovic in quattro set. Il caldo torrido ha dato più fastidio a Nole – incappato in una delle sue rare giornate storte – che al giapponese, subito avanti di un set ad inizio partita; decisivo il terzo set, quando in situazione di parità, Djokovic non è riuscito a scrollarsi di dosso Nishikori ed ha finito per perdere al tie-break. Nel quarto e decisivo set, un break in avvio e un altro sul 5-3 hanno chiuso l’incontro in favore del giapponese.
 

Nell’altra semifinale. come vi avevamo anticipato, l’incontro è stato molto più equilibrato di quanto dicevano le quote ed i pronostici, ed ancora una volta la nostra previsione è risultata vincente: Cilic ha strapazzato Federer – come spesso gli accade tatticamente incapace di trovare una soluzione al gioco avversario nei momenti di difficoltà – in tre set, prendendolo letteralmente a pallate.
 
Servizio ingiocabile, dritto e rovescio pesantissimi e davvero pochi errori gratuiti, il croato non ha praticamente concesso nulla al suo antagonista che non ha potuto far altro che complimentarsi con lui a fine gara.
 
Lunedì ci sarà la finale più inaspettata degli Us Open da 10 anni a questa parte, con due giocatori che arrivano per la prima volta in fondo ad un Slam; l’incontro si preannuncia molto equilibrato, l’ago della bilancia potrà essere la pressione.
 
Chi riuscirà a gestire meglio stress e tensione, mostrando il tennis giocato fino a questo punto del torneo si aggiudicherà il titolo: prevarrà il bombardiere Cilic, dato a 2.10 oppure l’infaticabile Nishikori dato a 1.72 ?

 

Non ci resta che sederci in poltrona e goderci la finale degli US Open 2014.

AGGIORNAMENTO DEL 05/09/2014

Si sono conlcusi i quarti di finale con gli ultimi due incontri e ancora una volta il nostro pronostico è stato rispettato: Marin Cilic si è facilmente sbarazzato di un Thomas Berdych nettamente sotto tono. Tre set a zero, con un’unica frazione in equilibrio, la terza, momento in cui Cilic avanti di due set è calato leggermente.

 
Anche il secondo match è andato secondo previsione, ma molto meno facilmente di quanto ci si aspettasse. Roger Federer ha sconfitto Gael Monfils in cinque durissimi set, dopo essere stato in svantaggio di due e aver annullato ben due match point.
 
Il francese gioca una prima parte di partita in maniera fantastica, sfruttando anche l’insolito nervosismo e i molti errori gratuiti dell’elvetico; arriva ad un passo dalla vittoria, ma proprio il fatto di non sfruttare questa grande occasione lo destabilizza, gli fa perdere lucidità e permette la rimonta di Federer.
 
Sabato si svolegeranno le semifinali: Djokovic / Nishikori, con il serbo strafavorito, dato a 1.10; forse nemmeno un miracolo riuscirebbe a salvare il tennista del sol levante, reduce da due battaglie consecutive di 4 ore e 5 set.
 
Molto più equilibrato invece il secondo incontro, nonostante le quote dicano il contrario: Cilic, dato a 3.60 sta disputando un grande torneo, giocando un tennis solido, tatticamente perfetto e può mettere in difficoltà Federer – la cui quota è 1.26 – soprattutto se lo svizzero giocherà sottotono come nei quarti di finale.
Alla luce di quanto visto finora, la quota di Cilic è veramente molto interessante.

 

AGGIORNAMENTO DEL 04/09/2014
 
Ieri sono iniziati i quarti di finale degli Us Open 2014 e come vi avevamo anticipato il match tra Wawrinka e Nishikori è stato equilibratissimo e incerto fino alla fine: sono servite oltre 4 ore e 5 set al giapponese per approdare in semifinale – prima volta per lui in uno Slam – che ora affronterà Djokovic.
 
La sua quota è scesa a 17.00 ma servirà un vero e proprio miracolo per superare il serbo; Nishikori, oltre che tecnicamente inferiore, è reduce da due battaglie da oltre 4 ore nei turni precedenti quindi sarà fisicamente molto provato.
 
Nel secondo attesissimo incontro Murray e Djokovic hanno dato vita ad una partita spettacolare, almeno per due set e mezzo e cioè finchè lo scozzese ha retto fisicamente: hanno entrambi giocato il loro miglior tennis, fatto di atletismo, potenza, anticipo.
 
L’ha spuntata Djokovic che gode di una condizione atletica fantastica (evidentemente i pessimi risultati di quest’estate erano conseguenza di una preparazione mirata) e di una solidità mentale che forse solo Nadal può avere.
 
Il Nole visto questa notte si candida come il favorito n.1 di questi Us Open 2014 e non a caso la sua quota è ulteriormente scesa a 1.50
 
In tarda serata si giocheranno gli ultimi due quarti di finale, Federer / Monfils e Cilic / Berdych. King Roger parte favoritissimo, la sua quota è di 1.28, mentre Monfils – al quale servirà un miracolo nonostante stia disputando un gran torneo – è dato a 3.60. Molto interessante invece – almeno sulla carta – l’altro match: Berdych è dato a 1.60 ma Marin Cilic ha dimostrato che la “cura” Ivanisevic sta funzionando, giocando a livelli mai raggiunti prima. La sua quota è di 2.35 ed è veramente buona.
 
AGGIORNAMENTO DEL 03/09/2014
 
Questa notte si sono conclusi gli ottavi di finale: come previsto Roger Federer ha passeggiato con Roberto Bautista Agut in tre set, 6-4 6-2 6-3, grazie a un break in avvio di ogni set. Tutto facile anche per Thomas Berdych che si è sbarazzato di Dominic Thiem in tre set, 6-1 6-2 6-4. Grande battaglia invece tra Marin Cilic e Gil Simon che hanno dato vita ad un grande incontro durato più di 4 ore: alla fine è il croato ad avere la meglio al quinto set e ad approdare al secondo quarto di finale consecutivo in uno slam, dopo Wimbledon 2014.
 
L’unica sorpresa di gioranta arriva da uno spento Grigor Dimitrov, battuto da Gael Monfils in tre set, dopo aver sciupato ben due set points nel tie-break del secondo. Molto nervoso e falloso il bulgaro non è mai entrato veramente in partita agevolando il compito del francese che una volta tanto è sembrato concreto e concentrato come non mai.
 
In serata si giocheranno i primi due incontri di quarti di finale Nishikori / Wawrinka, match complicatissimo da pronosticare e Djokovic / Murray la sfida più attesa, la rivincita della finale 2012. Domani invece toccherà a Berdych / Cilic e Federer / Monfils
 
AGGIORNAMENTO
 
Siamo alla seconda settimana degli Us Open 2014 e il torneo entra nel vivo; dopo il forfait di Nadal, bloccato da un dolore al polso, e i primi tre turni che non hanno riservato particolari sorprese – eliminazione di Ferrer a parte – l’attenzione è tutta rivolta ai “Fab Three”.
 
NOVAK DJOKOVIC
 
E’ arrivato a New York dopo un’estate pessima, sconfitto malamente sia a Toronto che a Cincinnati; probabilmente a causa di una preparazione mirata proprio a questo torneo, perchè a Flushing Meadowssi è presentato il solito Nole, atleticamente in forma e solidissimo in quasti tutti i colpi, pochi errori gratuiti e percentuali altissime sia a servizio sia nei colpi vincenti. Nei quarti di finale incontrerà Murray e poi il vincente tra Wawrinka/Nishikori; rimane il favorito per la vittoria finale.
 
ANDY MURRAY
 
Anche lui arrivato a questi Us Open 2014 non in perfette condizioni, ha comunque raggiunto agevolmente i quarti di finale dove però, come detto, affronterà Djokovic. Servirà il Murray visto nel 2012 per sconfiggere il serbo e se anche riuscisse nell’impresa, la strada rimarrebbe in salita poichè in semifinale affronterebbe uno tra Nishikori e Wawrinka – avversari molto ostici – e nell’eventuale finale si troverebbe di fronte con tutta probabilità King Roger
 
ROGER FEDERER
 
Si è presentato all’Arthur Ashe Stadium in forma smaliante, dopo un estate super sul cemento americano. Ha avuto anche la fortuna di capitare dalla parte del tabellone più “semplice” (anche grazie all’assenza di Nadal) e nei primi tre turni ha passeggiato in scioltezza. Oggi si giocano gli ottavi di finale, nei quali affronterà Bautista Agut, avversario sulla carta più che agevole; visti anche i probabili avversari dei prossimi turni – il vincente tra Dimitrov e Monfils nei quarti e probabilmente uno tra Berdych o Simon nell’eventuale semifinale – è il più accreditato per raggiungere la finale, dove sicuramente darà parecchio filo da torcere a chiunque gli si presenterà davanti.
 
LE POSSIBILI SORPRESE
Come detto, nella parte alta del tabellone Wawrinka e Nishikori possono dare fastidio a chiunque, anche se in semifinale molto probabilmente dovranno vedersela con Djokovic, contro il quale servirà davvero un miracolo. Nella parte bassa, invece, Dimitrov, Berdych e Simon – che ha sconfitto Ferrer giocando alla grande – possono rivelarsi le vere schegge impazzite di questo torneo; dovranno superare Federer per arrivare in fondo, e anche in questo caso, servirà una prestazione mostruosa per farlo.
 
LE QUOTE
I bookmakers danno per favorito numero 1 Nole Djokovic a 2.00 seguito da Federer a 3.40; più staccato Murray dato a 7.00 e i vari outsiders, Wawrinka a 13.00, Dimitrov a 16, Berdych a 30.00, Nishikori a 35.00.
 
IL PRONOSTICO
 
Con ogni probabilità la finale sarà Djokovic / Federer con il serbo leggermente favorito soprattutto se il match si protrarrà oltre i 3 set come accaduto a Wimbledon. Servirà il miglior Roger Federer dei bei tempi che furono per sconfiggere il Nole visto finora agli US Open 2014.
 

 

PROSSIMO TORNEO 18 GENNAIO 2016:

 

Scommesse Australian Open 2016

Pronostico, analisi e quote Australian Open Tennis Championships 2016 – The Grand Slam of Asia/Pacific

 

Categorie:Tennis

Inserisci un commento

L'indirizzo mail non sarà pubblicato
Campi obbligatori indicati*